Una dichiarazione giurata dell’FBI per Mar-a-Lago di Trump afferma che sono stati ottenuti 184 documenti riservati

ULTIMI NOTIZIE: Questa storia verrà aggiornata frequentemente con ulteriori dettagli dalla dichiarazione giurata.

Dopo aver esaminato 184 documenti riservati conservati in una proprietà della Florida da quando l’ex presidente Donald Trump ha lasciato la Casa Bianca, molti con l’apparente firma di Trump, e aver intervistato “un numero considerevole di cittadini”, questo mese gli agenti dell’FBI hanno chiesto un mandato del tribunale per perquisire la sua casa. Testimoni”, la documentazione del tribunale svelata venerdì.

I dettagli nella dichiarazione giurata e nella relativa nota, quasi tre settimane dopo la perquisizione dell’8 agosto, sottolineano l’elevata posta in gioco e la natura senza precedenti dell’indagine penale in corso sul fatto che Trump e i suoi collaboratori abbiano preso documenti governativi riservati e si siano rifiutati di restituire tutti gli articoli. — anche a fronte di ripetute richieste da parte di alti funzionari delle forze dell’ordine.

Alcuni dei documenti riservati restituiti agli archivi nazionali da Mar-a-Lago a gennaio potrebbero aver rivelato dettagli sensibili su come le fonti di intelligence umane o le agenzie di spionaggio intercettano le comunicazioni elettroniche se cadono nelle mani sbagliate, suggerisce la dichiarazione giurata. Destinazioni estere.

“Ci sono probabili motivi per ritenere che le prove dell’ostruzione verranno scoperte”, afferma l’affidavit.

La ‘storia’ sui documenti riservati di Trump e sul nulla osta di sicurezza presidenziale

Il giudice del magistrato federale Bruce E. Reinhardt ha letto la dichiarazione giurata e ha acconsentito alla ricerca il 5 agosto. Tre giorni dopo, Polos e agenti dell’FBI vestiti di cachi hanno eseguito un mandato di perquisizione in una tenuta di Palm Beach e hanno preso 20 scatole di oggetti. camera da letto, ufficio e un ripostiglio al primo piano, secondo un elenco di oggetti recuperati dalla proprietà reso pubblico all’inizio di questo mese.

READ  Ordini di evacuazione emessi mentre imperversano gli incendi in California

L’inventario diceva che le scatole contenevano 11 serie di documenti classificati.

Il mandato che autorizzava la perquisizione affermava che gli agenti stavano cercando tutti i “documenti e documenti fisici” contenenti prove, contrabbando, frutti di reato o altri oggetti posseduti illegalmente in violazione di tre potenziali crimini, inclusa parte della legge sullo spionaggio. Perdere le informazioni sulla sicurezza nazionale. Il mandato copre anche la distruzione di documenti e l’occultamento o distruzione di proprietà del governo.

di 38 pagine in affidavit, circa la metà sono completamente o in gran parte redatte. Dopo che il documento è stato aperto, il portavoce di Trump Taylor Pudovich ha dichiarato in una dichiarazione: “Questa è un’enorme parodia e quella non modificata supporta ulteriormente la posizione del presidente Trump secondo cui non c’è motivo di testare: è tutta politica!”

Le dichiarazioni giurate sono documenti dettagliati su un’indagine. La dichiarazione giurata di solito contiene informazioni chiave sui testimoni, sul motivo per cui gli agenti ritengono che la prova di un crimine possa essere trovata su una particolare proprietà o dispositivo e sulle misure investigative adottate prima della perquisizione.

È insolito che i dettagli di una simile dichiarazione giurata vengano resi pubblici, soprattutto in un processo in corso. Ma diverse organizzazioni dei media e altri partiti hanno chiesto il sigillo del documento, adducendo l’estremo interesse pubblico nel caso che coinvolge l’ex presidente, che potrebbe ricandidarsi nel 2024.

Reinhardt ha accolto la richiesta di annullare la dichiarazione giurata, ma ha consentito al Dipartimento di Giustizia di proporre la redazione di informazioni che i funzionari del governo hanno affermato avrebbero influenzato le indagini o la protezione dei testimoni.

READ  L'auto solca la folla di Berwick - NBC10 Philadelphia

Dopo aver esaminato il contenuto di 15 scatole che Trump ha restituito agli archivi nazionali all’inizio di quest’anno e aver trovato documenti con un’identificazione classificata, gli agenti federali hanno chiesto il permesso di condurre la ricerca. Alcuni sono contrassegnati come “HCS”, una categoria di informazioni governative altamente classificate; La sorveglianza dell’intelligence straniera non può essere condivisa con altri paesi stranieri collegati al tribunale. L’acronimo “HCS” sta per “HUMINT Control Systems” e si riferisce ai sistemi governativi utilizzati per proteggere l’intelligence raccolta da fonti umane segrete, afferma l’affidavit.

In totale, quelle scatole contenevano 184 singoli documenti con contrassegni classificati, secondo l’affidavit. Alcuni dei documenti sembrano contenere appunti scritti a mano da Trump. Venticinque di loro sono stati contrassegnati come Top Secret, mentre 92 sono stati contrassegnati nella classificazione inferiore di “Segreti”; 67 sono state contrassegnate come “riservate”, il livello di classificazione più basso.

I documenti hanno chiesto i documenti dopo che l’avvocato di Trump ha accettato che dovrebbero essere restituiti, dice l’e-mail

La dichiarazione giurata include anche una lettera del 25 maggio dell’avvocato di Trump Evan Corcoran al Dipartimento di Giustizia, in cui difende la condotta del presidente sostenendo che Trump ha l’autorità di classificazione definitiva all’interno del governo. Nella lettera, Corcoran ha insistito sul fatto che il suo cliente avesse collaborato alle indagini e si è lamentato delle fughe di notizie. Corcoran ha affermato che mettere sotto accusa la condotta di Trump su documenti riservati “implica seri problemi di separazione costituzionale dei poteri”. L’avvocato ha chiesto che qualsiasi domanda a un giudice o un gran giurì in relazione alle indagini includesse una lettera a difesa di Trump.

READ  Punteggio USWNT vs Haiti: la doppietta del primo tempo di Alex Morgan porta alla vittoria per 3-0 nell'apertura del campionato CONCACAF W

Un documento separato, parzialmente redatto, anch’esso non sigillato venerdì, dettaglia il ragionamento dei pubblici ministeri per aver nascosto parti significative della dichiarazione giurata e mostra che numerose persone hanno informato l’FBI di documenti riservati conservati a Mar-a-Lago. .

“Oltre al personale delle forze dell’ordine, sono necessarie revisioni della dichiarazione giurata per proteggere la sicurezza e la privacy di un numero significativo di testimoni pubblici, per proteggere l’integrità delle indagini in corso ed evitare l’esposizione del gran giurì”, afferma la nota. Significato.”

La ricerca ha intensificato l’ostilità di lunga data di Trump nei confronti del Dipartimento di Giustizia e dell’FBI. E-mail, documenti e interviste lo dimostrano Per mesi, l’ex presidente è stato ai ferri corti Agenzia delle forze dell’ordine sulla custodia dei documenti protetti ai sensi del Presidential Records Act – National Archives and Records Administration.

Parte del materiale recuperato durante la ricerca è considerato straordinariamente sensibile, hanno detto due persone che hanno familiarità con la ricerca, e potrebbe rivelare segreti accuratamente custoditi sui metodi di raccolta di informazioni degli Stati Uniti. Uno ha detto che l’informazione era “uno dei segreti più importanti che abbiamo”.

Come altri intervistati sulla ricerca, i due hanno parlato in condizione di anonimato per discutere dettagli che non sono stati resi pubblici.

Questa è una storia in crescita. Sarà aggiornato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.