Tutti gli ingressi del Parco Nazionale di Yellowstone sono temporaneamente chiusi

(CNN) – Il Parco Nazionale di Yellowstone ha annunciato lunedì che tutti gli ingressi sono stati temporaneamente chiusi a causa di “condizioni estremamente pericolose” causate da piogge e inondazioni “senza precedenti”.

“Con effetto immediato, tutti gli ingressi al Parco Nazionale di Yellowstone saranno temporaneamente chiusi a causa di inondazioni significative, pendii rocciosi e smottamenti sulle strade a causa di precipitazioni e inondazioni senza precedenti”, ha affermato il parco in una nota. Post di Facebook.

Il traffico in entrata non sarà consentito “fino a quando le condizioni non saranno normali e le strade del parco e i ponti non saranno valutati per danni”, ha aggiunto il post. Gli ingressi nord, nord-est, ovest, sud ed est sono tutti chiusi.

Parco ha pubblicato a Miglioramento delle condizioni Sul suo sito web lunedì pomeriggio ha affermato che non avrebbe consentito un traffico “minimo” di visitatori in entrata martedì o mercoledì.

“La nostra prima priorità è evacuare la parte settentrionale del parco, dove ci sono molti guasti a strade e ponti, smottamenti e altri problemi”, ha affermato il sovrintendente Cam Sholey in una nota.

I visitatori saranno evacuati dall’anello meridionale del parco alla fine di lunedì a causa degli alti livelli di inondazione e delle preoccupazioni per i sistemi idrici e fognari, afferma il rapporto.

È probabile che l’anello settentrionale sarà chiuso “per molto tempo” e la riapertura del parco sarà determinata dopo che le acque si saranno ritirate e saranno valutati i danni.

Gardiner, a nord del parco, che è attualmente isolato da condizioni pericolose, ha detto che il personale del parco sta lavorando con il distretto e lo stato per fornire supporto ai residenti nel Montana.

Il parco ha affermato nei suoi post che sono state segnalate interruzioni di corrente in molte parti del parco.

READ  I futures Dow sono scesi di quasi 200 punti poiché la sconfitta di Wall Street di venerdì sembrava destinata a continuare.

“Il parco non vuole essere sopraffatto dall’elevato numero di visitatori giornalieri nel parco poiché sono previste precipitazioni aggiuntive”, ha affermato il parco su Facebook e sul suo sito Web.

Il sito web di Yellowstone afferma che i livelli di inondazione nel fiume Yellowstone sono “oltre i livelli record”.

“Questo fiume non è mai stato così alto prima di casa mia”, ha detto Elizabeth Aluk, residente a Gardiner, che funge da gateway per i visitatori.

Aluk ha detto che non è stato in grado di partire poiché strade e ponti nella zona sono stati spazzati via a partire da lunedì pomeriggio.

I viaggiatori che intendono visitare il Parco Nazionale di Yellowstone nelle prossime settimane Monitorare le condizioni stradaliIl parco ha consigliato.

‘Le cose sono peggiorate’

Una famiglia che alloggia in una casa in affitto a breve termine a Gardiner, vicino all’ingresso del parco, sta attualmente lottando per uscire dalla stanza in affitto poiché l’area è allagata.

La coppia dell’Indiana Melissa e Parker Manning hanno affittato la sede della CNN con la loro famiglia sabato e partiranno lunedì mattina.

“Non accadrà in un attimo”, ha detto Parker Manning. “Il livello dell’acqua era alto sabato, ma la situazione è peggiorata nelle ultime 10-12 ore”.

La coppia si è unita alla chiamata lunedì mattina con i funzionari della gestione delle emergenze. I funzionari della chiamata hanno suggerito che le imprese locali considerino la distribuzione di cibo.

Manning ha detto che sono andati al supermercato e hanno detto a tutti di essere intelligenti su cosa conservare e di non farsi prendere dal panico.

“L’uscita dalla nostra città sarà a nord sulla 89, ma tutte quelle strade sono attualmente sott’acqua”, ha detto Manning.

READ  Il figlio di Anne H si lamenta con la madre: "Abbiamo perso una luce brillante"

Al momento non si sa cosa farà dopo aver lasciato la città, ma Manning spera che accada entro le prossime 48 ore.

La loro situazione di host di noleggio era molto comprensibile, ha aggiunto Manning.

Evita ruscelli e torrenti

All’inizio di lunedì, il parco ha dichiarato in un comunicato stampa che le strade nel nord del parco sarebbero state temporaneamente chiuse “per molto tempo” prima di pubblicare ampie chiusure.

“Stime preliminari affermano che molte parti della strada del parco tra Gardiner e Cook City, nel Montana, sono state spazzate via e molti ponti potrebbero essere interessati”, afferma il comunicato, aggiungendo che i visitatori vengono evacuati a nord.

Lunedì il National Weather Service (NWS) ha emesso un avviso di inondazione per il parco e ha consigliato a campeggiatori e alpinisti di evitare ruscelli e insenature.

“Voltarsi e non affogare quando si incontrano strade allagate”, ha avvertito NWS gli automobilisti.

La NWS riporta che Mammoth, Aspray Falls, Indian Creek Campground e Lava Creek Campgrounds sono tutte aree soggette a inondazioni situate nel parco.


Foto in alto: livello dell’acqua alta nel fiume Gartner lungo la strada d’ingresso settentrionale del Parco Nazionale di Yellowstone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.