Se le condizioni rimangono le stesse, il Mester della Fed sostiene un aumento di 75 punti base a luglio

Loretta Meister, il capo della Federal Reserve di Cleveland, ha detto mercoledì che se le condizioni economiche fossero le stesse, Stati Uniti centrali A luglio la banca si riunisce per decidere la sua prossima mossa di politica monetaria, che sosterrà per un aumento dei tassi di interesse di 75 punti base.

Il percorso dell’austerità monetaria della banca centrale è diventato il principale impulso all’attività di mercato negli ultimi mesi, poiché il forte aumento dei tassi di interesse riconosce l’aumento del rischio di recessione e gli sforzi attivi della banca centrale per frenare l’aumento dell’inflazione.

Il La banca centrale ha optato per un aumento di 75 punti Al suo tasso di riferimento all’inizio di questo mese, il più grande aumento dal 1994, l’inflazione sta raggiungendo il massimo da 40 anni.

Master – un membro votante del Federal Open Market Committee – ha affermato che alla riunione di luglio ci sarebbe stato un dibattito tra i responsabili politici del FOMC sull’opportunità di scegliere tra 50 punti base o 75 punti base.

“Se le condizioni per andare a quella riunione fossero giuste – se la riunione fosse oggi – dichiarerei 75 perché non vedo i numeri per pensare dal lato dell’inflazione. Possiamo tornare a un aumento di 50”, ha detto a CNBC’s Annette Weisbach.

Il maestro ha detto che valuterà le condizioni della domanda e dell’offerta nelle prossime settimane prima dell’incontro per determinare il percorso preferito dell’austerità della politica monetaria.

Il “dot plot” delle aspettative dei singoli membri del FOMC è di mantenere il rapporto di riferimento della banca centrale al 3,4% entro la fine dell’anno, dall’1,5% -1,75% dell’attuale fascia obiettivo.

READ  Finali NBA Game 2: "Nessun motivo di panico" per i Golden State Warriors contro i Boston Celtics

“Penso che sia molto importante ottenere quei tassi di interesse del 3-3,5%. È molto importante farlo, farlo rapidamente e farlo in modo coerente mentre andiamo avanti. Ha detto il Maestro.

‘Cambiamento doloroso’

Martedì i mercati statunitensi sono scesi Dopo una lettura deludente della fiducia dei consumatori a 98,7 rispetto al Dow Jones 100 consensus, i tremori degli investitori sono stati ulteriormente acuiti dal rallentamento della crescita economica e dal potenziale effetto collettivo di un inasprimento aggressivo della politica monetaria.

Meister ha suggerito che l’esperienza dei consumatori sull’inflazione, che si attestava all’8,6% a maggio, “offusca” la loro fiducia nell’economia.

“Alla Fed, stiamo riportando i nostri tassi di interesse a un livello molto normale, che potrebbe quindi essere leggermente più alto nell’area ristretta, riducendo così i tassi di inflazione. L’economia sta andando avanti”, ha affermato.

“Il lavoro per noi ora è tenere sotto controllo l’inflazione e penso che stia colorando il modo in cui i consumatori si sentono riguardo all’economia e dove sta andando ora”.

Master ha riconosciuto che esisteva il rischio di una recessione quando la banca centrale ha iniziato la sua politica di austerità. Tuttavia, la sua previsione di base è che la crescita sarà lenta quest’anno, al di sotto della “crescita tendenziale” che inserisce al 2% mentre la banca centrale cerca di moderare la domanda e avvicinarsi a un’offerta limitata.

“Mi aspetto che i tassi di disoccupazione aumentino leggermente al di sopra del 4% o del 4,25% nei prossimi due anni, e ancora una volta le condizioni del mercato del lavoro sono buone”, ha affermato.

“Quindi siamo in questo turno in questo momento, penso che sarà doloroso in alcune cose, sarà un giro accidentato in alcune cose, ma dobbiamo farlo per ridurre quei numeri di inflazione”.

READ  Due società si uniscono a SpaceX nella corsa verso Marte, con un possibile lancio nel 2024

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.