Questa settimana si sta preparando un’ondata di caldo prolungata e da record in tutto l’Occidente

Più di 55 milioni di persone sono attualmente sotto allarme dal sud della California alla San Joaquin Valley e al nord-ovest, comprese le 20 città più popolose su e giù per la costa occidentale.

“Le temperature possono superare i 110°F in alcune parti del sud-ovest, dove è attualmente in vigore un avviso di caldo estremo”, ha scritto il centro di previsioni meteorologiche.

Le zone peggiori si trovano nel sud-ovest, dove il caldo è più intenso.

“Alcuni record potrebbero essere battuti, ma la temperatura massima per questo periodo dell’anno è molto alta”, ha affermato l’ufficio della NWS a Los Angeles. “Il record di rottura o meno, questa ondata di caldo prolungata sarà molto pericolosa”.

Più di 100 record possono cadere in Occidente.

Ondata di caldo prolungata nel sud-ovest

Da San Diego a Los Angeles fino a Phoenix, il caldo può essere insopportabile anche per la gente del posto.

L’ufficio della NWS a Los Angeles ha dichiarato: “Queste temperature batteranno i record e creeranno un rischio estremamente elevato di malattie da caldo”. Sono previste temperature a tre cifre in molte valli e località di montagna. Sono previste condizioni ancora più calde per il fine settimana del Labor Day e per l’inizio della prossima settimana”.

Il caldo inizierà martedì con un riscaldamento graduale ogni giorno per tutta la settimana e raggiungerà il picco nel fine settimana.

Le condizioni estreme sono dovute a un’area ad alta pressione ostinata situata sopra la regione, chiamata “cupola di calore”.

Questa intensa cupola di calore fa sì che l’alta pressione agisca da coperchio sull’atmosfera. Mentre l’aria calda cerca di fuoriuscire, il coperchio la spinge di nuovo verso il basso, rendendola ancora più calda mentre affonda.

READ  Aggiornamenti in tempo reale: Shinzo Abe rimane privo di sensi dopo essere stato colpito

Ciò si traduce in un caldo estivo estremo, 10-15 gradi sopra il normale.

“Gli avvisi di caldo estremo saranno in vigore per quasi l’intera area di previsione a partire da mercoledì e proseguiranno fino a lunedì prossimo”, ha osservato l’ufficio della NWS a Los Angeles.

La previsione prevede temperature di 110-115 gradi nei deserti e nella San Fernando Valley, con temperature che vanno dai 90 ai 100 gradi lungo la costa. E questo è abbastanza caldo da battere i record là fuori.

A Phoenix, giovedì e venerdì il “caldo secco” porterà a condizioni più umide.

Ciò farà scendere leggermente la temperatura effettiva, ma il NWS a Phoenix avverte che l’umidità potrebbe effettivamente sembrare più calda.

Nel sud della California, alcune nuvole potrebbero spostarsi venerdì mattina, fornendo una breve tregua dal caldo, ma sarà di breve durata.

L’ufficio della NWS a Los Angeles ha dichiarato: “Domenica ci sarà un nuovo riscaldamento che porterà a una giornata simile a una fornace”.

Anche il centro di Los Angeles potrebbe raggiungere i 100 gradi domenica e la Death Valley potrebbe raggiungere i 125.

Questo caldo si estende nella San Joaquin Valley, dove sono possibili temperature da record.

“Cresce la fiducia che questa sia la temperatura più calda finora quest’anno”, ha affermato l’ufficio della NWS a Hanford, in California.

“Mentre il picco del caldo è previsto per domenica e lunedì, è probabile che le temperature elevate vengano registrate da giovedì in poi”.

La festa del lavoro sarà uno dei giorni più caldi dell’evento, con il caldo che probabilmente durerà per gran parte della prossima settimana, rendendo le malattie legate al caldo una delle principali preoccupazioni in mezzo al caldo opprimente.

READ  La Russia afferma di aver preso il pieno controllo di Mariupol dopo la resa degli ultimi difensori

Calore record nel Pacifico nord-occidentale

L’interno del Pacifico nord-occidentale sentirà il calore massimo per la maggior parte di questa settimana con l’aumento delle temperature, comprese Seattle, Portland e Boise.

“Le massime diurne saranno 10-20F sopra il normale e le minime notturne saranno 15-20F sopra il normale”, ha detto il Met Office.

Le temperature di mercoledì dovrebbero raggiungere il massimo negli anni ’90 e raggiungere le triple cifre – battendo record – per parti del bacino occidentale vicino a Spokane, Washington.

“Si prevede che aumenterà di 10-15 gradi sopra la media poiché molte località potrebbero testare i record giornalieri per le temperature massime”, ha affermato il National Weather Service di Seattle.

Le temperature vicino a Boise, nell’Idaho, potrebbero raggiungere i 20 gradi sopra la norma, con temperature più calde previste fino a martedì.

E a Seattle, le temperature elevate dovrebbero variare dagli anni ’80 ai ’90 bassi.

Il caldo estremo si attenuerà durante il fine settimana, con il risultato che le temperature torneranno negli anni ’70 entro il fine settimana del Labor Day.

Un sistema tropicale del Labor Day potrebbe essere all’orizzonte

Anche i tropici si stanno riscaldando in vista del fine settimana delle vacanze.

Il National Hurricane Center sta monitorando attivamente due aree dell’Atlantico per lo sviluppo tropicale, poiché il nostro prossimo sistema tropicale denominato sarà prima del Labor Day.

È molto probabile che un’area di bassa pressione diverse centinaia di miglia a est delle Piccole Antille sia “Daniel”.

“Sebbene le condizioni ambientali siano solo marginalmente favorevoli, nei prossimi giorni è previsto uno sviluppo graduale di questo sistema ed è probabile che si formi una depressione tropicale verso la fine di questa settimana”, ha affermato l’NHC.

READ  Aaron Judge era soddisfatto dello scambio di Andrew Benintendi degli Yankees

Secondo l’NHC, c’è una probabilità dell’80% che la regione diventi un sistema tropicale entro i prossimi cinque giorni.

I modelli di previsione portano il sistema verso ovest, rimanendo a nord delle isole caraibiche e curvando a nord per evitare le Bahamas.

La tempesta dovrebbe essere al largo per ora, ma le cose potrebbero cambiare da qui alla prossima settimana.

Sebbene la tempesta dovrebbe essere al largo, ci saranno comunque impatti lungo la costa orientale durante il fine settimana del Labor Day.

La tempesta potrebbe produrre condizioni ventilate e persino forti correnti di strappo per la costa orientale. La vicinanza della tempesta agli Stati Uniti determinerà quanto forti saranno i venti e le correnti. Sono più forti vicino alla costa e più deboli più lontano dalla costa.

L’NHC non controlla l’area nei Caraibi occidentali per lo sviluppo. Tuttavia, quell’area produce ancora nuvole e pioggia che spingono l’umidità tropicale lungo la costa del Texas. Ciò aumenterà le possibilità di pioggia nel sud del Texas durante il fine settimana del Labor Day.

Un’altra area da osservare è un’onda tropicale al largo della costa africana. È probabile che questa zona si trasformi in una depressione tropicale nei prossimi giorni, anche se la sua durata potrebbe essere di breve durata.

“Nel corso di questa settimana, si prevede che il disturbo si sposterà in acque più fredde e non sono previsti ulteriori sviluppi”, ha affermato l’NHC.

Il meteorologo della CNN Judson Jones ha contribuito a questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.