L’Ucraina teme il ripetersi degli orrori di Mariupol altrove nel Donbass

KRAMODORSK, Ucraina (AB) – I separatisti sostenuti da Mosca hanno affermato venerdì di aver sequestrato una stazione ferroviaria nella regione industriale del Donbass, nell’Ucraina orientale, esortando le autorità ucraine a fermare l’attacco con sofisticate armi occidentali.

L’avanzata delle forze russe ha sollevato il timore che le città della regione avrebbero dovuto affrontare gli stessi orrori che erano caduti sulla popolazione della città portuale di Mariupol nelle settimane precedenti la sua caduta.

I combattimenti di venerdì si sono concentrati su due grandi città: Siverodonetsk e la vicina Lyczynsk. Queste sono le ultime aree sotto il controllo ucraino a Luhansk, una delle due province che compongono il Donbass, e i separatisti filo-russi controllano già da otto anni alcuni territori. Le autorità affermano che 1.500 persone sono già morte a Siverodonetsk dall’inizio della guerra tre mesi fa. I ribelli sostenuti dalla Russia hanno anche affermato di aver catturato il centro ferroviario di Lyman.

Il governatore di Luhansk ha avvertito che i soldati ucraini avrebbero dovuto ritirarsi da Siverodonetsk per evitare di essere circondati. Ma ha previsto una vittoria finale ucraina. “Gli analisti prevedono che i russi non saranno in grado di catturare la regione di Luhansk nei prossimi giorni”, ha scritto Sergei Haidai in un telegramma venerdì. “Abbiamo abbastanza poteri e mezzi per proteggerci”.

Anche il presidente ucraino Volodymyr Jelsky ha attaccato l’opposizione. Nel suo discorso video notturno di venerdì, ha detto: “Se gli invasori pensano che Lyman o Siverodonetsk saranno loro, si sbagliano. Il Donbass sarà ucraino.

Per ora, il sindaco di Siverodonetsk, Oleksandr Strike, ha dichiarato all’Associated Press che “la città viene sistematicamente demolita – il 90% degli edifici della città è danneggiato”.

Strike ha descritto le condizioni a Siverodonetsk come reminiscenza della guerra per Mariupol. Situato a Donetsk, l’altra provincia del Donbas. Ora in rovina, la città portuale è stata colpita da uno sbarramento di forze russe durante un assedio di quasi tre mesi terminato la scorsa settimana. Quando la Russia ha affermato di aver catturato. Più di 20.000 civili Temuto morto.

READ  Ecco cosa vedere all'udienza di giovedì sui documenti sequestrati a Mar-a-Lago

Prima della guerra, Zhivrodonetsk aveva una popolazione di circa 100.000 abitanti. Strike ha detto che c’erano da 12.000 a 13.000 persone in città, nascoste in rifugi e per lo più isolate da altre parti dell’Ucraina. Almeno 1.500 persone vi morirono il 93° giorno di guerra. Il sindaco ha affermato che il numero includerebbe le vittime di incendi causati da bombardamenti o attacchi missilistici russi, nonché coloro che sono morti per lesioni degenerative, malattie non curate, carenza di droga o intrappolati tra le macerie.

Nel quartiere nord-orientale della città, gruppi di spionaggio e sabotaggio russi hanno tentato di impossessarsi del Mir Hotel e dei suoi dintorni, ha detto Strike.

Lo studio dell’Institute for the Study of War del think tank di Washington afferma che la strategia russa per il Donbass può essere trovata a Mariupol, dove il governo di Mosca sta coordinando il suo controllo attraverso misure che includono la programmazione delle trasmissioni e la modifica dei programmi scolastici.

Il generale Philip Breitlow, l’ex capo del comando europeo degli Stati Uniti per la NATO, ha detto venerdì a un gruppo con sede a Washington formato dall’agenzia per il Medio Oriente che la Russia “sembra ancora una volta aver modificato le sue intenzioni e ora sembra provarci con apprensione.

Tuttavia, quell’aggressione potrebbe ritorcersi contro riducendo drasticamente l’arsenale russo. Facendo eco alla valutazione del ministero della Difesa britannico, l’analista militare Oleh Zhtanov ha affermato che la Russia sta schierando carri armati T-62 di 50 anni fa, aggiungendo che “il secondo esercito più grande del mondo ha esaurito le attrezzature modernizzate”.

I ribelli sostenuti dalla Russia hanno dichiarato venerdì di aver catturato altre due città controllate dall’Ucraina a nord della principale stazione ferroviaria di Donetsk, Lyman. Il consigliere presidenziale ucraino Oleksi Arrestovich ha riconosciuto la perdita giovedì sera, sebbene un portavoce del ministero della Difesa ucraino abbia annunciato venerdì che le sue truppe avevano completamente espulso le truppe russe.

READ  Il Dipartimento di Giustizia accenna all'indagine sui documenti Mar-a-Lago di Trump

Mentre le speranze dell’Ucraina di bloccare il progresso russo sono svanite, il ministro degli Esteri Dmitry Kuleba ha fatto appello all’Occidente per armi pesanti, dicendo che era un’area di chiaro vantaggio per la Russia.

“Senza l’artiglieria, non saremmo in grado di respingerli senza molti sistemi missilistici”, ha detto.

Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti non ha confermato Rapporto della CNN L’amministrazione Biden si prepara a inviare sistemi missilistici a lungo raggio in Ucraina, forse la prossima settimana. “Siamo certamente consapevoli del fatto che l’Ucraina, nota come sistema missilistico multimissili, sta ascoltando privatamente e pubblicamente. E non prenderò decisioni che non sono ancora state prese”, ha affermato il portavoce del Pentagono John Kirby.

Il ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha avvertito che fornire al suo Paese razzi accessibili è “un passo molto serio verso un’espansione inaccettabile”. Ha parlato in un’intervista con RT Arabi andata in onda venerdì.

I volontari speravano di evacuare 100 persone da una piccola città, a sud di Siverodonetsk. Questo è stato un compito difficile: molti di coloro che sono stati evacuati da Buckmutt erano anziani o infermi e hanno dovuto essere spostati dai condomini a barelle morbide e sedie a rotelle.

Minibus e furgoni sfrecciavano per la città, portando decine di persone alla prima tappa di un lungo viaggio verso ovest.

Mark Baubert, un volontario americano che lavora con l’organizzazione benefica britannica RefugEase, ha dichiarato: “Buckmud è attualmente un’area ad alto rischio. Stiamo cercando di evacuare quante più persone possibile”.

Nel nord, la vicina Bielorussia – utilizzata dalla Russia come piattaforma prima dell’invasione – ha annunciato venerdì che avrebbe inviato truppe verso il confine ucraino.

READ  Due società si uniscono a SpaceX nella corsa verso Marte, con un possibile lancio nel 2024

Nell’Estremo Oriente russo, un legislatore ha presentato una rara opposizione alla guerra in Ucraina, chiedendo la fine dell’azione militare e il ritiro delle truppe russe. “Se il nostro paese non interrompe l’azione militare, capiamo che ci saranno più orfani nel nostro paese”, ha detto venerdì Leonid Vasukevich del Partito Comunista all’Assemblea regionale di Primorsk nel porto di Vladivostok nel Pacifico.

Le sue osservazioni al presidente Vladimir Putin sono mostrate in un video diffuso da Telegram. Un altro vice ha sostenuto le opinioni di Vasukevich. Ma il legislatore in seguito ha rilasciato una dichiarazione in cui affermava che si trattava di “provocazione politica” non supportata dalla maggioranza dei legislatori.

___

Karmanov ha riferito da LV in Ucraina. Andrea Rosa a Kharkiv, Ucraina, Andrew Hearing a New York e giornalisti di Andhra da tutto il mondo.

___

La storia è stata modificata per correggere il fatto che 1.500 persone erano morte nella sola Siverodonetsk, non in tutta la regione del Donbass.

___

Segui la copertura dell’AP sulla guerra in Ucraina su https://apnews.com/hub/russia-ukraine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.