L’S&P 500 chiude in rialzo venerdì, ma chiude la settimana in perdita

Le medie principali sono aumentate negli scambi pomeridiani di venerdì mentre gli investitori soppesavano il linguaggio duro degli oratori della Federal Reserve e esaminavano l’ultimo rapporto sugli utili.

La media industriale del Dow Jones è salita di 199,37 punti, o dello 0,59%, a 33.745,69, mentre l’S&P 500 è salito dello 0,48% a 3.965,34. Il Nasdaq Composite ha chiuso lo 0,01% sopra la linea piatta a 11.146,06.

Tutte le principali medie hanno registrato perdite per la settimana. Il Dow ha chiuso in ribasso dello 0,01%. L’S&P 500 ha perso lo 0,69% durante la settimana, mentre il Nasdaq è sceso dell’1,57%. Tuttavia, tutti e tre gli indici sono positivi per il mese.

L’S&P 500 è stato scambiato per lo più piatto, con il mercato diviso per tutta la giornata mentre gli investitori hanno iniziato a ripristinare le aspettative dopo due rally della scorsa settimana, a partire dalla stampa dell’IPC di ottobre. Stephanie Long, chief investment officer di Homrich Berg, ha affermato che la settimana è stata caratterizzata da una “prospettiva di ritorno alla realtà”.

“Dopo il grande rally della stampa CPI migliore del previsto, il mercato sta digerendo i dati attuali, che stanno riportando le cose alla realtà”, ha affermato. “Non pensiamo che il rally dopo la stampa CBI sia giustificato dai fondamentali… Il mercato sta scontando un atterraggio morbido qui e pensiamo che sia improbabile che accada. Quindi, quando senti i banchieri centrali uscire e ribadire la loro posizione, inizi ad adattare il mercato a questo”.

Venerdì, il presidente della Federal Reserve di Boston, Susan Collins, ha espresso fiducia nel fatto che i politici possano controllare l’inflazione senza causare troppi danni all’occupazione.

READ  Le migliori offerte di laptop da gioco del Black Friday sono ancora disponibili durante il fine settimana

Il presidente della Federal Reserve di St. Louis, James Bullard detto giovedì Quella “Il tasso ufficiale non è ancora nella zona di essere considerato sufficientemente vincolato”. Ha suggerito che la zona appropriata per il tasso sui fondi federali potrebbe essere compresa tra il 5% e il 7%, che sarebbe al di sopra del prezzo di mercato.

“Continuiamo a pensare che gli investitori dovrebbero prestare maggiore attenzione ai dati reali e più alla retorica della Fed. Conoscenza di base. “Gli investitori sono stanchi di combattere le bombe a nastro quotidiane della Fed e 2-3 CPI in più per impedire ai funzionari di consigliare ogni volta cercano di mobilitare il mercato, potrebbe essere necessario.”

Leggi la copertura del mercato di oggi in spagnolo qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.