La svolta improvvisa di Sam Bankman-Fried è un fallimento da White Knight

11 novembre (Reuters) – Sam Bankman-Fried si è guadagnato la reputazione di salvatore dell’industria delle criptovalute quando ha salvato due piattaforme all’inizio di quest’anno. Ma FTX, lo scambio che ha co-fondato e guidato fino a venerdì, aveva bisogno di un’ancora di salvezza e non ne è arrivata nessuna.

Fino a questa settimana, il trentenne americano era visto come un beniamino delle risorse digitali, accumulando miliardi di ricchezza personale gestendo una delle più grandi piattaforme crittografiche del mondo. Ma mentre i trader si precipitavano a ritirare fondi da FTX, Banker-Fried si è opposto e ha detto agli investitori che sperava che l’attività si riprendesse, secondo una fonte che conosceva la situazione. Entro venerdì, FTX aveva dichiarato fallimento. Si è scusato più volte.

“Nessuno dice che non ci sia nulla di sbagliato in SBF”, ha affermato Marius Ciupodariu, co-fondatore del protocollo Hubble, una piattaforma di credito decentralizzata. Il declino della società ha sorpreso i mercati perché Bankman-Fried è stato visto come un fondatore esperto di affari e abile nel concludere affari, ha affermato.

Conosciuto negli ambienti finanziari con le sue iniziali, SBF, Bankman-Fried è diventato una figura di spicco e non convenzionale nel settore. Ha sfoggiato i suoi caratteristici capelli selvaggi, magliette e pantaloncini in apparizioni in panel con politici come l’ex presidente degli Stati Uniti Bill Clinton e l’ex primo ministro britannico Tony Blair e la top model Gisele Bundchen. Bankman-Fried è diventato rapidamente uno dei maggiori donatori democratici d’America, contribuendo con 5,2 milioni di dollari alla campagna 2020 del presidente Joe Biden.

Il prodigio delle criptovalute ha iniziato la sua carriera in Jane Street Capital, una scelta che secondo lui è stata influenzata dal suo desiderio di fare soldi per perseguire il suo interesse per le donazioni efficienti, che incoraggia le persone a dare la priorità alle donazioni agli enti di beneficenza.

READ  Tre uomini sono sopravvissuti a un viaggio di 11 giorni con il timone di una nave dalla Nigeria alla Spagna

Ha accumulato una fortuna stimata da Forbes in 26,5 miliardi di dollari un anno fa, sfruttando i differenziali di prezzo dei bitcoin in Asia e negli Stati Uniti. Bankman-Fried alla fine ha lanciato la società di trading di criptovalute Alameda Research nel 2017 e ha fondato FTX un anno dopo. A gennaio è stato valutato 32 miliardi di dollari.

Il crollo di FTX ha portato bitcoin al minimo di due anni questa settimana, tra i timori che i problemi dell’azienda potessero diffondersi ad altre società di criptovalute. I dipendenti sono stati presi alla sprovvista dal suo crollo, con alcuni che hanno inviato note di scuse ai clienti che hanno espresso shock per ciò che era successo, secondo una persona che ha familiarità con la questione.

FTX, John J. Ray III ha nominato lo specialista della ristrutturazione come CEO venerdì. Nel 2001 ha supervisionato lo scioglimento della Enron, una società di commercio di energia che è crollata in corruzione e bancarotta.

“Molte persone l’hanno paragonato a Lehman – lo paragonerei a Enron”, ha detto l’ex segretario al Tesoro Larry Summers in un’intervista a Bloomberg Television.

Nonostante le sue recenti sponsorizzazioni di celebrità, fama e sostenitori di grandi nomi, Bankman-Fried era pessimista sulle prospettive di FTX nei suoi primi giorni.

“Pensavo che avremmo fallito”, ha detto Bankman-Fried in una conferenza di giugno poche settimane prima che FTX e Alameda estendessero le linee di vita a due piattaforme crittografiche in difficoltà. “Pensavo che avremmo fallito perché nessuno l’avrebbe usato”.

Segnalazione di Hannah Long a Washington; Segnalazione aggiuntiva di Anirban Sen a New York; Montaggio di Lananh Nguyen e Stephen Coates

READ  Oltre 100 migliori offerte anticipate del Cyber ​​​​Monday 2022: notifiche in tempo reale

I nostri standard: Principi di fiducia di Thomson Reuters.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.