La poliomielite è stata trovata nelle acque reflue di New York, indicando la diffusione del virus

NEW YORK (AP) – Il virus che causa la poliomielite è stato trovato nelle acque reflue di New York City, hanno detto venerdì i funzionari sanitari, suggerendo che la malattia, che non si vedeva negli Stati Uniti da un decennio, si sta diffondendo silenziosamente tra le popolazioni non vaccinate. .

La presenza del poliovirus nelle acque reflue della città indica una trasmissione locale del virus, secondo i funzionari sanitari della città, lo stato di New York e il governo federale.

I funzionari hanno esortato i genitori a vaccinare i propri figli contro la malattia mortale.

“Il rischio per i newyorkesi è reale, ma la protezione è molto semplice: vaccinati contro la poliomielite”, ha affermato il dott. Ashwin Vasan, commissario per la salute di New York City. “Con la diffusione della poliomielite nelle nostre comunità, non c’è niente di più urgente che vaccinare i nostri bambini contro questo virus, e se sei un adulto non vaccinato o non completamente vaccinato, scegli ora di vaccinarti. La poliomielite è completamente prevenibile e la sua recrudescenza dovrebbe essere un invito all’azione per tutti noi.

Direttore dei Centers for Disease Control and Prevention presso il National Center for Immunization and Respiratory Diseases, Dr. Jose R. Romero ha detto: “È rilassante; Sappiamo che la poliomielite si trasmette silenziosamente e potrebbero esserci molte persone che hanno la poliomielite e che hanno diffuso il virus in queste comunità. È un promemoria urgente e vivo dell’importanza della vaccinazione.

New York City è costretta ad affrontare la poliomielite mentre i funzionari sanitari della città lottano per vaccinare le popolazioni vulnerabili contro l’influenza delle scimmie. e modifiche alle linee guida Covid-19.

READ  Serena Williams è uscita dal Cincinnati Masters dopo aver perso 6-4, 6-0 contro Emma Raduganu.

“Abbiamo a che fare con una tripletta”, ha detto venerdì il sindaco Eric Adams alla CNN. “Il Covid è ancora molto qui. Polio, abbiamo trovato la poliomielite nelle nostre fognature e stiamo ancora affrontando una crisi di vaiolo delle scimmie. Ma la squadra c’è. Ci stiamo coordinando, stiamo affrontando le minacce che si presentano e siamo pronti ad affrontarle con l’aiuto di Washington, DC.

L’annuncio della scoperta del virus della poliomielite a New York City arriva poco dopo che i funzionari sanitari britannici hanno affermato di aver trovato prove della diffusione del virus a Londra e di non aver trovato esposizione pubblica. I bambini di età compresa tra 1 e 9 anni a Londra potevano beneficiare di una dose di richiamo Mercoledì la vaccinazione antipolio.

Nella contea di Rockland, New York, un’infezione da poliomielite ha lasciato una persona paralizzata settimane fa. A nord della città. Il virus è stato rilevato in campioni di acque reflue raccolti a Rockland e nell’adiacente Orange County a giugno.

I funzionari del CDC hanno affermato che non c’era abbastanza materiale genetico per determinare se il virus identificato nei campioni di acque reflue raccolti a New York City fosse collegato al paziente della contea di Rockland.

La maggior parte delle persone infette dalla poliomielite non presenta sintomi, ma può comunque trasmettere il virus ad altri per giorni o settimane. Il vaccino offre una forte protezione e i funzionari hanno esortato coloro che non hanno ricevuto i colpi a cercarne uno immediatamente.

I funzionari hanno affermato che, sulla base di epidemie passate, centinaia di persone nello stato sono state infettate dalla poliomielite e non lo sapevano.

La poliomielite era una delle malattie più temute del paese, con focolai annuali che paralizzavano migliaia di persone. Questa malattia colpisce principalmente i bambini.

READ  La Russia espande il controllo sulla grande città ucraina mentre gli Stati Uniti intendono aumentare la potenza di fuoco di Kiev

I vaccini sono disponibili dal 1955 e le campagne di vaccinazione nazionali hanno ridotto il numero annuale di casi negli Stati Uniti a meno di 100 negli anni ’60 ea meno di 10 negli anni ’70, secondo i Centers for Disease Control and Prevention.

Una piccola percentuale delle persone infette dalla poliomielite soffre di paralisi. La malattia è fatale nel 5-10% dei disabili.

La vaccinazione contro la poliomielite è richiesta per tutti i bambini delle scuole di New York, ma le contee di Rockland e Orange sono conosciute come i punti caldi della resistenza ai vaccini.

Secondo i dati sulle vaccinazioni infantili più recenti del CDC, il 93% dei bambini di 2 anni ha ricevuto almeno tre dosi di vaccino contro la poliomielite. Ma nello stato di New York, il tasso è solo dell’80% ed è ancora più basso nelle aree in cui sono stati segnalati casi di poliomielite: solo il 60% nella contea di Rockland e il 59% nella contea di Orange, secondo i dati statali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.