La forte crescita dei salari e dell’occupazione continua ad alimentare forti aumenti dei tassi

Anche se gli allarmi di recessione raggiungono un livello febbrile, il rapporto sull’occupazione sorprendentemente forte di giugno ha rafforzato il fatto che il mercato del lavoro statunitense rimane storicamente forte. Ma quella crescita, sebbene una buona notizia per l’amministrazione Biden, potrebbe anche indurre la Federal Reserve ad aumentare i tassi di interesse mentre cerca di raffreddare l’economia e rallentare l’inflazione.

Il mondo odierno di prezzi in rapido aumento è preoccupante per i responsabili delle politiche economiche, che temono che il mercato del lavoro si surriscaldi. Aumenta l’inflazione persistente. Invece di trattare il ruggito per il lavoro come costante, sperano di creare un rallentamento graduale e controllato nelle assunzioni e nella crescita salariale, entrambi insolitamente forti.

Il rapporto di venerdì ha fornito i primi segnali che il previsto raffreddamento potrebbe prendere piede, con guadagni di posti di lavoro e crescita salariale in leggera moderazione. Ma le assunzioni e i guadagni sono rimasti abbastanza solidi da rafforzare l’opinione tra i banchieri centrali che il mercato del lavoro, come gran parte dell’economia, è disfunzionale: i datori di lavoro vogliono più lavoratori di quanti ne abbiano ancora a disposizione.

I nuovi dati potrebbero spingere i banchieri centrali ad aumentare un altro tasso di sovradimensionamento in una riunione alla fine di questo mese Prova a controllare La spesa dei consumatori e delle imprese e il riequilibrio dell’economia.

“Stiamo iniziando a vedere i primi segni di una recessione, ed è quello di cui abbiamo bisogno”, ha detto il presidente della Federal Reserve Bank di Atlanta Raphael Bostick in un’intervista alla CNBC dopo la pubblicazione del rapporto. Tuttavia, è stato “leggermente” promettente sui dati salariali, dicendo “stiamo iniziando a muoverci nella giusta direzione, ma c’è molto altro da fare, molto altro dobbiamo vedere”.

I funzionari della banca centrale hanno iniziato ad aumentare i tassi di interesse da quasi zero a marzo nel tentativo di rendere più convenienti molti tipi di debito. Il mese scorso, la banca centrale ha aumentato il tasso di riferimento di 0,75 punti percentuali, il più alto di sempre Un unico aumento dal 1994.

I banchieri centrali in genere adeguano la loro politica solo con incrementi di un quarto di punto, ma stanno aumentando il ritmo poiché l’inflazione si rivela preoccupantemente rapida e testarda. I politici della Fed hanno affermato che discuteranno di una mossa tra 0,5 e 0,75 punti percentuali nella riunione del 26 e 27 luglio. In questi giorni le autorità hanno chiesto a gran voce Ha detto che è favorevole a una seconda mossa di 0,75 punti percentuali, dato il ritmo dell’inflazione e la forza del mercato del lavoro.

READ  Continuano le vendite, calano bitcoin ed ethereum

Mentre il governo federale cerca di frenare l’economia, gli economisti di Wall Street hanno avvertito che potrebbe spingerla in una recessione e l’amministrazione Biden sta bloccando gli annunci che sono già arrivati. UN Calo dei dati sulla crescita complessivaUn rallentamento del mercato immobiliare e un rallentamento degli ordini di fabbrica alimentano i timori che gli Stati Uniti siano sull’orlo di una recessione.

I dati sull’occupazione contraddicevano fortemente quella narrativa, poiché un’economia in contrazione in genere non aggiunge posti di lavoro, per non parlare dell’attuale ritmo sostenuto.

Sig. Biden ha celebrato il rapporto di venerdì, dicendo che “i nostri critici hanno affermato che l’economia era troppo debole” ma “abbiamo comunque aggiunto più posti di lavoro negli ultimi tre mesi di qualsiasi amministrazione in quasi 40 anni”.

Le voci del settore privato hanno convenuto che il rapporto sull’occupazione ha mostrato che l’economia non era in declino.

“La crescita dei salari è alta e i tassi di perdita di posti di lavoro sono bassi”, ha scritto in una nota di reazione Nick Bunker, direttore della ricerca economica presso il sito web di Jobs. “Vedremo un’altra recessione un giorno, ma oggi non è quel giorno”.

In un momento paradossale dell’economia – con prezzi in rialzo, crescita economica in contrazione e disoccupazione ai minimi da 50 anni – Mr. Una sfida per Biden. Credito alla forza di ripresa dei posti di lavoro.

Con l’accelerazione della crescita dei prezzi, il sig. Gli indici di approvazione di Biden sono crollati. L’ottimismo è stato particolarmente pronunciato negli ultimi mesi a causa dell’aumento dei prezzi del gas, che all’inizio dell’estate hanno raggiunto una media di oltre $ 5 al gallone.

“So che i tempi sono duri”, ha detto il sig. Biden ha parlato in commenti pubblici. “I prezzi sono troppo alti. Le famiglie stanno affrontando una crisi del costo della vita. Ma le notizie economiche di oggi confermano che il mio piano economico sta portando questo Paese nella giusta direzione”, ha affermato.

Ma sfortunatamente per la dirigenza e i lavoratori in tutta l’America, affrontare l’aumento dei prezzi avrà un certo costo nel mercato del lavoro.

Con l’aumento dei prezzi per i consumatori alla pompa di benzina e nei negozi di alimentari, la banca centrale spera di tenere rapidamente sotto controllo l’inflazione per impostare l’economia su un percorso verso una crescita sana e sostenibile.

Lo strumento della banca centrale lavora per ottenere un effetto positivo a lungo termine causando difficoltà economiche a breve termine. Spendendo denaro per prestiti, la banca centrale potrebbe rallentare l’acquisto di case e l’espansione delle imprese, il che rallenterebbe le assunzioni e rallenterebbe la crescita dei salari. Poiché le aziende e le famiglie hanno meno dollari da spendere, secondo la teoria, la domanda si allineerà meglio con l’offerta e i prezzi smetteranno di aumentare.

I funzionari si aspettano che la disoccupazione alla fine aumenterà con l’aumento dei tassi e l’indebolimento dell’economia, anche se ritengono che aumenterà leggermente.

I politici della Fed credono ancora nell’ideazione di quello che chiamano un “atterraggio morbido”, in cui assunzioni e salari rallentano gradualmente ma senza far precipitare l’economia in una dolorosa recessione.

Ma non sarà facile farcela e le autorità sono disposte a reprimerlo per controllare l’inflazione.

“La stabilità dei prezzi è assolutamente necessaria affinché l’economia raggiunga il suo potenziale e mantenga la massima occupazione a medio termine”, ha affermato John C. Williams ha detto in un discorso a Porto Rico venerdì. “Voglio essere chiaro: non è un compito facile. Dobbiamo essere determinati, non dobbiamo rallentare.

Le azioni sono scese dopo la pubblicazione dei numeri sull’occupazione, poiché gli investitori potrebbero averli visti come un segno che la banca centrale continuerà a tenere a freno l’economia.

“Per me, l’enorme slancio dell’economia suggerisce che potremmo spostare di 75 punti base nella prossima riunione e non vedere danni a lungo termine per l’economia in generale”, ha affermato il Sig. Bostick ha detto venerdì.

I funzionari della banca centrale stanno osservando i dati salariali con particolare attenzione. La retribuzione oraria media è aumentata del 5,1% nell’anno fino a giugno, in leggero calo rispetto al 5,3% del mese precedente. Remunerazione dei non dirigenti 6,4 per cento più veloce rispetto all’anno precedente.

READ  La Fed dovrebbe aumentare i tassi di tanto in tanto, secondo un sondaggio della CNBC

Sebbene il tasso di aumento sia leggermente rallentato, è ancora più alto del normale e potrebbe far aumentare l’inflazione se persiste, poiché i datori di lavoro addebitano di più per coprire l’aumento del costo del lavoro.

“I salari non sono i principali responsabili dell’inflazione che stiamo vedendo, ma andando avanti saranno più importanti, specialmente nel settore dei servizi”, ha affermato il presidente della Fed Jerome H. ha detto Powell. Alla sua conferenza stampa Nel mese di giugno.

“Se non hai la stabilità dei prezzi, l’economia non funzionerà davvero come dovrebbe”, ha detto in seguito. “Non funzionerà per le persone: i loro salari saranno mangiati”.

L’inflazione è stata al di sopra dell’obiettivo della banca centrale per più di un anno. Il Indice di spesa per consumi personali L’inflazione core, esclusi i prezzi di generi alimentari ed energetici, secondo la banca centrale, è aumentata del 4,7% da inizio anno a maggio.

Questa è la meno drammatica delle misure di inflazione di base. Prezzi Aumento dell’8,6 per cento Il numero di giugno, in scadenza la prossima settimana per l’anno fino a maggio, misurato dall’indice dei prezzi al consumo, potrebbe mostrare un’ulteriore ripresa.

I banchieri centrali sono sempre più preoccupati per il fatto che l’aumento della spesa stia alimentando le aspettative di inflazione dei consumatori, rendendo più difficile eliminare i guadagni di prezzo. Una volta che i lavoratori e le imprese iniziano a credere che i prezzi aumenteranno più velocemente ogni anno, possono cambiare comportamento, cercando maggiori aumenti salariali e variazioni regolari dei prezzi. Ciò renderebbe l’inflazione una caratteristica permanente dell’economia statunitense.

La banca centrale vuole bloccare quella decisione. Un aumento dei tassi di 0,75 punti percentuali questo mese porterebbe i tassi di interesse dal 2,25 al 2,5 percento. I funzionari hanno segnalato Entro la fine dell’anno aumenteranno il costo del prestito di un altro punto percentuale.

“L’offerta e la domanda saranno riportate in equilibrio e l’inflazione tornerà al nostro obiettivo a lungo termine del 2 per cento”, ha affermato il Sig. ha detto Williams. “Potrebbe volerci del tempo e potrebbe essere una strada accidentata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.