Il nuovo potente telescopio spaziale della NASA colpisce un micrometro più grande del previsto

Il James Webb Space Telescope, il nuovo potente laboratorio spaziale della NASA, è stato colpito da un micrometro più grande del previsto alla fine di maggio, causando danni rilevabili a una delle 18 sezioni di vetro primarie del veicolo spaziale. L’impatto è che il team della missione dovrà riparare il relitto creato dallo sciopero, ma la NASA afferma che il telescopio “funziona ancora a un livello che supera tutti i requisiti di lavoro”.

Il James Webb Space Telescope della NASA, o JWST, è il telescopio spaziale di nuova generazione incredibilmente potente dell’agenzia. Progettato per vedere parti lontane dell’universo E rivisita le stelle e le galassie che si sono formate dopo il Big Bang. Questo è costato alla NASA Per costruire quasi $ 10 miliardi E più di due decenni da completare. Ma, il giorno di Natale 2021, Il telescopio è stato finalmente inviato nello spazioDov’è andato Il processo di esposizione più complesso Prima Raggiunge la sua destinazione finale a circa 1 milione di miglia dalla Terra.

Fin dal suo inizio, JWST è già stato influenzato da almeno quattro diversi micrometri. Secondo un post sul blog della NASA, Ma sono tutti piccoli e delle dimensioni che la NASA si aspetta. Il micrometroide è solitamente un piccolo pezzo di un asteroide. Di solito più piccolo del granello di sabbia. L’attacco a JWST di maggio è stato più grande di quello che l’agenzia aveva prodotto, sebbene la società non ne abbia specificato le dimensioni esatte. La NASA riconosce che lo sciopero tra il 23 e il 25 maggio ha avuto un “effetto in qualche modo rilevabile sui dati” e che gli ingegneri stanno continuando a studiare gli effetti dell’impatto.

READ  L'S&P 500 è sceso giovedì mentre gli investitori hanno valutato le ultime variazioni dei tassi

La NASA JWST dovrebbe essere colpita da piccole particelle spaziali nel corso della sua vita; I punti in rapido movimento della roccia spaziale sono una caratteristica inevitabile dell’ambiente dello spazio profondo. In effetti, la NASA ha progettato gli occhiali placcati in oro del telescopio Resistere agli scioperi Da piccoli detriti spaziali nel tempo. L’azienda aerospaziale ha anche eseguito una combinazione di simulazioni e test sul pavimento con campioni di vetro per determinare il modo migliore per rafforzare gli specchi per resistere agli impatti dei micrometroidi. Tuttavia, la NASA afferma che i modelli utilizzati per queste simulazioni non avevano un micrometro così grande e che era “al di là di ciò che il pannello di terra aveva testato”.

Tuttavia, questo non è del tutto sorprendente. “Sappiamo da sempre che il clima del web dovrebbe creare l’ambiente spaziale, che include l’intensa luce UV e le particelle caricate dal sole, i raggi cosmici provenienti da sorgenti aliene nella galassia e l’impatto occasionale dei micrometri nel nostro sistema solare”, ha affermato Paul Geithner , l’astronauta Goddard della NASA presso la NASA. Lo ha affermato il vice project manager del centro in una nota.

Il vetro primario di JWST è in fase di test sulla Terra
Immagine: NASA

Se la NASA può vederli arrivare, gli ingegneri hanno la capacità di trasformare il vetro e gli strumenti di JWST fuori dalla pioggia di detriti spaziali. Il problema, tuttavia, è che questo micrometro non fa parte della pioggia, quindi la NASA considera questo un “evento inevitabile”. Tuttavia, l’agenzia sta sviluppando un team di ingegneri per trovare modi per evitare o mitigare gli effetti di attacchi microscopici di questa portata. Poiché JWST è così sensibile, il telescopio aiuterà la NASA a capire meglio quanti micrometri ci sono nell’ambiente dello spazio profondo.

Nonostante lo sciopero, la NASA è rimasta ottimista sul futuro di JWST. Secondo il blog, la performance iniziale della vita di Webb è ancora superiore al previsto e il laboratorio è in grado di implementare completamente la scienza progettata per raggiungerlo, afferma il blog. Gli ingegneri possono riparare il vetro danneggiato per annullare il danneggiamento dei dati. Il team della missione lo ha già fatto e continuerà ad armeggiare con il vetro nel tempo per ottenere i migliori risultati. Man mano che vengono fatte nuove osservazioni e si svolgono gli eventi, questo è un processo durante i cinque-10 anni di vita pianificati da JWST. Allo stesso tempo, La NASA avverte che gli ingegneri non possono annullare completamente l’impatto dello sciopero.

Gli ingegneri della NASA hanno dovuto rendere il JWST incredibilmente forte perché il telescopio è nello spazio. A differenza del suo predecessore, il telescopio spaziale Hubble, che è attualmente in orbita attorno alla Terra, JWST non è progettato per essere riparabile. Cioè, se c’è qualche rottura significativa nel veicolo spaziale, gli ingegneri devono trovare un modo per ripararlo da terra. JWST attualmente non ha la capacità di inviare esseri umani o un veicolo spaziale robotico per sintonizzarsi. Ciò significa che il JWST dovrà convivere con vetri leggermente danneggiati fino al completamento della sua missione e la NASA prevede che la navicella spaziale sarà esposta a più detriti nel tempo.

Nel frattempo, lo sciopero non ha influito sul programma di JWST. In effetti, la notizia di questo micrometroide arriva un mese prima di una tappa fondamentale della missione. Dopo aver misurato attentamente l’equipaggiamento di JWST negli ultimi mesi e aver allineato accuratamente gli specchi del veicolo spaziale, il team della missione rilascerà le prime immagini a colori da JWST il 12 luglio. La NASA non dice come appariranno le immagini, ma dovrebbero essere spettacolari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.