Il manager dei vigili del fuoco dei Rangers Chris Woodward

I Rangers hanno apportato una modifica alla panchina, annunciando il licenziamento dell’allenatore Chris Woodward lunedì pomeriggio. L’allenatore della terza base Tony Beasley subentrerà nel frattempo per il resto della stagione 2022.

(Direttore generale) Chris Young ed io abbiamo avuto il compito molto difficile di comunicare la nostra decisione a Chris Woodward oggi.Il presidente delle operazioni di baseball John Daniels ha dichiarato in un comunicato stampa annunciando la decisione. “Durante il suo periodo come manager dei Rangers, Chris ha lavorato instancabilmente in alcune situazioni difficili. Era dedicato e appassionato nei suoi sforzi per migliorare le prestazioni sul campo dei Texas Rangers ed è stato molto apprezzato. Ha rappresentato l’organizzazione con classe e dignità.

Abbiamo discusso a lungo nelle ultime settimane e, sebbene le prestazioni attuali del team siano certamente una parte importante di questa decisione, guardiamo anche al futuro. Mentre i Rangers continuano a sviluppare una cultura vincente e a mettere insieme i pezzi per competere per la post-stagione, abbiamo ritenuto necessario un cambio di leadership in questo momento. A nome dell’intera organizzazione dei Texas Rangers, ringraziamo Chris e auguriamo a lui e alla sua famiglia il meglio.

Woodward, 46 anni, ha trascorso poco meno di quattro stagioni ad Arlington. Il Texas lo ha assunto dallo staff tecnico dei Dodgers nella bassa stagione 2018-19, rendendolo il sostituto permanente (insieme al lavoro ad interim di Don Wakamatsu) dopo aver licenziato Jeff Bannister quel settembre. Woodward è entrato in una situazione difficile, rilevando una squadra all’ultimo posto che stava tagliando le buste paga mentre si imbarcava in una ricostruzione.

Il Texas è leggermente regredito nella prima stagione di Woodward, finendo terzo nell’AL West con 78-84. Il club fu eliminato per 68 quell’anno, ma si riprese la stagione successiva. Il Texas è andato 22-38 durante la campagna ridotta, poi è inciampato a un record di 60-102 nel 2021. È finito di nuovo ultimo, ma il Texas ha firmato Woodward lo scorso novembre. estensione Ha funzionato fino al 2023.

READ  Il giudice ordina l'arresto dell'impiegata della contea di Mesa Tina Peters per violazione del legame

A quel tempo, Daniels ha elogiato il capitano.(aiuto) gettare le basi della nostra cultura” durante le sue prime tre stagioni. Il front office del Texas non avrebbe potuto sperare in risultati migliori nel roster 2019-21 e l’estensione di Woodward rifletteva la fiducia dell’organizzazione nella sua capacità di guidare il club a un livello più competitivo. Il Texas ha segnalato la volontà di portare avanti il ​​libro paga all’inizio della stagione e ha seguito un inverno più intenso di quanto molti si aspettassero.

I Rangers hanno firmato quattro giocatori con contratti pluriennali free agent, di cui due con tre grandi garanzie complessive in bassa stagione. Il Texas è stato aggiunto Corey Seager $ 325 milioni un decennio dopo la firma Marco Semien Sette anni e 175 milioni di dollari. Sono entrati come centrocampo fondamentale dei Rangers quando il club li ha ingaggiati John Grey Accordo quadriennale da 56 milioni di dollari per coprire il ciclo di avvio. L’ottone del Texas ha ammesso che il salto da una squadra con 60 vittorie alla contesa post-stagione immediata sembrava un tratto, anche con un’inversione di tendenza fuori stagione così aggressiva. Tuttavia, speravano in un miglioramento significativo che sarebbe servito da trampolino di lancio per una corsa ai playoff nel 2023.

I risultati su quel fronte sono stati contrastanti. I Rangers sono al passo per la loro migliore stagione in tre anni, sedendo al terzo posto nell’AL West con un record di 51-63. La percentuale di vincita del 44,7% è molto migliore del segno inferiore al 40% del 2020-21, ma ciò si traduce in un ritmo di circa 90 sconfitte nel corso dell’intero programma. Sono 9 partite e mezzo fuori dal jolly e probabilmente salteranno di nuovo i playoff, sperando di giocare partite significative nelle ultime due settimane della stagione.

READ  Albuquerque, New Mexico: uno dei quattro uomini musulmani uccisi in omicidi correlati ricordati come "brillante funzionario pubblico"

Allo stesso tempo, si potrebbe sostenere che i Rangers siano stati più competitivi di quanto suggeriscano i loro precedenti. Hanno rinunciato a solo due punti della stagione, più vittorie che sconfitte (partite decise da più di cinque punti). Se si attengono a un differenziale di circa 0,500 run, saranno nel quadro jolly e il mandato generale del franchise sarà molto promettente. Invece, sono andati un atroce 6-24 in gare da una corsa, perdendo diverse partite serrate e non lasciandoli neanche lontanamente vicini alla contesa.

Quanta responsabilità ha Woodward per quel record è aperta al dibattito. Senza dubbio c’è un po’ di sfortuna coinvolta in un pessimo record, ma si nota anche che Woodward è incaricato di gestire un bullpen che ha soffiato 18 lead (l’ottavo più nelle major). Il Texas ha avuto stagioni produttive da alcuni dei suoi giovani giocatori di posizione (es Giona Heim E Nathaniel Lowe), ma il club non ha ottenuto molto dai suoi giovani titolari Dan Dunning. Nel frattempo, il Texas ha ottenuto stagioni solide da Seager e Gray, ma Siemian non è andato bene nella stagione di apertura del suo contratto di free agent.

Naturalmente, le decisioni manageriali vengono prese in base a qualcosa di più dei risultati sul campo del club. Le squadre valutano la gestione da parte del capitano della clubhouse e il lavoro dietro le quinte. Daniels e Young hanno chiaramente deciso che era ora di cambiare tono nella clubhouse.

Nei prossimi due mesi, Beasley sarà elevato alla sedia del manager. Beasley, un ex ricevitore della lega minore nei sistemi di fattoria dei Pirates and Nationals, si è unito allo staff tecnico del Texas prima della stagione 2015. Il 55enne è ora al suo ottavo anno con i Rangers, sovrapponendo gli incantesimi di Bannister e Woodward come capitano. È stata la sua prima opportunità manageriale in major league.

READ  L'ambasciatore russo all'Onu Boris Bondarev si dimette per la guerra di Putin in Ucraina

Il Texas cercherà un tempo pieno la prossima stagione. Sono la quarta squadra a farlo, poiché i Phillies (Joe Girardi), gli Angels (Joe Maddon) e i Blue Jays (Charlie Montoyo) hanno tutti licenziato i loro capitani durante la bassa stagione. Philadelphia è andato in lacrime sotto la guida del manager ad interim Rob Thompson, mentre gli Angels hanno continuato a vacillare sotto il loro capitano ad interim Phil Neve. I Blue Jays hanno migliorato un club già produttivo nel loro primo mese sotto la guida dell’allenatore ad interim John Schneider.

Evan Grant del Dallas Morning News Woodward è stato il primo ad annunciare il suo licenziamento.

Immagine per gentile concessione di USA TODAY Sports.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.