Il giornalista russo vince il premio Nobel per la pace da 103,5 milioni di dollari all’asta per bambini in Ucraina

Di Lydia Kelly

(Reuters) – Dmitry Muradov, co-vincitore del Premio Nobel per la pace 2021 e direttore di uno dei più grandi giornali indipendenti russi, ha messo all’asta la sua medaglia del Nobel per 103,5 milioni di dollari per aiutare i bambini sfollati dalla guerra in Ucraina.

Heritage Auctions, che ha tenuto la vendita a New York, ha dichiarato in una dichiarazione che tutti i proventi dell’asta, che lunedì coincideranno con la Giornata mondiale del rifugiato, beneficeranno della risposta umanitaria dell’UNICEF ai bambini sfollati in Ucraina.

Il quotidiano Novaya Gazeta di Murado, che è stato aspramente critico nei confronti del presidente Vladimir Putin e del suo governo, ha interrotto le operazioni in Russia a marzo a seguito degli avvertimenti del governo sulla guerra in Ucraina.

La pressione sui media liberali russi è continuata sotto Putin, il massimo leader della Russia dal 1999, ma è aumentata dopo che Mosca ha inviato truppe in Ucraina il 24 febbraio. Ad aprile Muradov è stato attaccato con vernice rossa.]

Il linguaggio usato dal Cremlino per descrivere il conflitto con l’Ucraina è seguito da vicino dai principali media russi e dalle organizzazioni controllate dallo stato, che definiscono Mosca una “operazione speciale” per garantire la sicurezza russa e respingere i suoi vicini. Kiev e i suoi alleati occidentali affermano che è stata una guerra di aggressione non provocata.

Secondo i resoconti dei media statunitensi, l’asta del premio di Murado ha infranto il record per qualsiasi medaglia Nobel mai messa all’asta, con vendite precedenti inferiori a $ 5 milioni.

In una dichiarazione rilasciata prima della vendita di Heritage Auctions, ha affermato: “Questo premio non viene offerto in nessun’altra asta.

READ  Biden-Xi prevede di incontrarsi, afferma un funzionario statunitense, Xi mette in guardia su Taiwan

“Mr. Muratov, con il pieno supporto del suo staff in Novaya Gazeta, permette che la sua medaglia venga messa all’asta non come una collezione, ma come un evento che crede influenzerà positivamente la vita di milioni di rifugiati ucraini”.

Muradov, co-fondatore di Nova Gazette nel 1991, ha vinto il Premio Nobel per la Pace 2021 con Maria Ressa delle Filippine, il cui lavoro è stato salutato dal Comitato del Premio Nobel come “un prerequisito per la democrazia e una pace duratura”. “.

Promettendo di donare circa $ 500.000 in beneficenza, Muradov ha dedicato il suo premio Nobel a sei giornalisti della Novaya Gazeta che sono stati assassinati dal 2000.

In quella lista c’è la giornalista Anna Politkovskaya, uccisa nell’ascensore di un condominio di Mosca nel 2006, criticando la guerra russa in Cecenia.

(Rapporto Lydia Kelly a Melbourne; a cura di Himani Sarkar e Michael Perry)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.