“Batgirl” è uscito: il CEO di Warner Bros. Discovery difende la decisione

Scoperta della Warner Bros Amministratore delegato David Zaslaw Questa settimana ha affrontato la controversa decisione della società Annulla pubblicazioniRagazzaccia” e “Scoob!: Holiday Haunt”, durante la chiamata sugli utili del secondo trimestre dell’azienda giovedì.

Alla domanda diretta su come ottenere l’ascia “Batgirl”, “Non inizieremo un film finché non sarà pronto”, ha detto Zaslav durante la parte di domande e risposte della chiamata. “Non lanceremo un film tra un trimestre e non pubblicheremo un film finché non ci crediamo”.

Durante la presentazione, Zaslav ha ripetutamente indicato le proprietà dei supereroi DC dell’azienda, inclusi Batman, Superman e Wonder Woman, come centrali per la più ampia strategia di contenuti dell’azienda. Per gestire meglio questi attributi, Zaslav ha citato il suo obiettivo precedentemente annunciato di mettere insieme una squadra con “un piano decennale incentrato esclusivamente sulla DC”, simile all’approccio adottato dalla Disney con i Marvel Studios guidati da Kevin Feige. Ma non ha annunciato chi guiderà la squadra nel ruolo di Feige.

“Questi sono marchi conosciuti in tutto il mondo”, ha detto dei personaggi DC. “Come parte di ciò, ci concentreremo sulla qualità. La DC è qualcosa che pensiamo di poter fare meglio e su questo ci stiamo concentrando proprio ora.

Zaslau ha ripetutamente menzionato la “qualità” quando ha discusso della DC, insistendo sul fatto che “Batgirl” non è lo standard che crede sia richiesto per gli adattamenti della più ampia proprietà dei fumetti.

“L’obiettivo è far crescere il marchio DC, far crescere i personaggi DC”, ha detto. “Ma il nostro lavoro è proteggere il marchio DC, ed è quello che faremo.

READ  Una persona è stata uccisa e dozzine ferite dopo che i forti venti hanno causato il crollo di un palco di un festival spagnolo

“Black Adam”, “Shazam! 2” e “The Flash” sono caratteristiche DC “molto eccitate”.

“Li abbiamo visti e pensiamo che siano fantastici e pensiamo di poterli rendere ancora migliori”, ha detto. (Il riferimento di Jasla a “The Flash”, attualmente previsto per il debutto nel giugno 2023, è particolarmente significativo, così come la star Ezra Miller. Affronta molteplici accuse di abuso e cattiva condotta (Né l’attore né lo studio l’hanno affrontato pubblicamente.)

La decisione di accantonare due film quasi completati, inclusa una proprietà di supereroi con un budget di 90 milioni di dollari, ha sbalordito l’industria in generale. Mercoledì, i registi di “Batgirl” Adil El Arbi e Bilal Falla (“Bad Boys for Life”, “Ms. Marvel”) ha rilasciato una dichiarazione Erano “rattristati e scioccati dalla notizia” e recitavano Leslie Grace disse “Era orgoglioso di questo film grazie all’amore, al duro lavoro e allo scopo di tutto il nostro incredibile cast e della nostra instancabile troupe”.

Martedì, Varietà segnalato A seguito della fusione WarnerMedia-Discovery, il cambiamento di strategia della società dal realizzare film in esclusiva per HBO Max, come “Batgirl” e “Scoop!: Holiday Haunt”, è stato un fattore chiave della decisione.

“Questa idea di film costosi che vanno direttamente in streaming – non siamo riusciti a trovare la giustificazione economica, non siamo riusciti a trovare il valore economico, quindi stiamo apportando un cambiamento strategico”, ha detto Zaslav durante la sessione di domande e risposte .

Ha anche affrontato questo cambiamento durante le sue osservazioni di apertura sulla chiamata sugli utili del secondo trimestre.

“Abbracciamo pienamente il teatro, che crea interesse e domanda, fornisce un ottimo supporto per il marketing e crea passaparola mentre i film passano allo streaming e oltre”, ha affermato Zaslau. “Abbiamo una visione diversa per il rilascio di film in live streaming e abbiamo preso alcuni seri passi per modificare la strategia precedente”.

READ  LeBron James al Commissario - Voglio una squadra a Las Vegas

Durante la presentazione, il CFO Gunnar Wiedenfels ha citato una strategia guidata dalla precedente leadership di WarnerMedia – vale a dire Jason Keeler e Ann Sarnoff – in quanto non disponeva di “supporto sufficiente” per finanziare “selezionare film diretti alla HBO Max”. Ha citato il film “Wonder Twins” (che era in pre-produzione) e “Batgirl” e “Scoop!: Holiday Haunt” quasi finiti come “esempi di film in streaming che non si adattavano a questo nuovo approccio strategico”.

Wiedenfels ha affermato che annullare quei piani è stata una “decisione difficile”, ma la società è “impegnata a essere disciplinata sulla struttura che guida il nostro comodo investimento per massimizzare i rendimenti”.

Si dice che la società stia eliminando le tasse su entrambi i film per compensare la perdita derivante dalla cancellazione dei film, citando un cambio di strategia dopo la fusione, una strategia che non è stata affrontata durante la chiamata sugli utili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.